domenica, Settembre 20, 2020

Enorme incendio al porto di Ancona, tanta paura. Il sindaco: “Chiudete le finestre, non uscite”

Must Read

Juve, Pirlo chiude la porta a Suarez: “Passaporto difficile, non credo arriverà”

Ci ha pensato Andrea Pirlo a spazzare via anche gli ultimi dubbi su quale sarà il prossimo centravanti della...

LG Q31, l’azienda presenta il suo nuovo telefono “low-cost”: dettagli e prezzo

Cosa c'è di meglio che poter acquistare un telefono con buone specifiche tecniche ad un prezzo molto conveniente? Probabilmente...

Il coronavirus ha fatto perdere molti posti di lavoro. Cala il tasso di occupazione

La pandemia di coronavirus ha causato tantissimi problemi, specialmente dal punto di vista economico. L'emergenza sanitaria e le conseguenti...

Un incendio enorme, sviluppatosi nella notte, che ha spaventato molto la popolazione di Ancona. Intorno alle 00:35 hanno cominciato a divampare le fiamme nei pressi dell’ex Tubimar, nella zona portuale del capoluogo marchigiano. Stando a quanto riportato dai media locali, l’incendio sarebbe scoppiato in un capannone situato proprio in quell’area.

Non appena il rogo ha cominciato ad espandersi sono subito intervenute sul posto le squadre dei Vigili del Fuoco, provenienti anche da Macerata e Pesaro. La paura è diventata ancora maggiore quando sono stati avvertiti dei boati: troppo vivo il ricordo di quanto accaduto il 4 agosto a Beirut, in Libano, quando un gigantesco incendio culminò in un’esplosione devastante.

Fortunatamente lo scenario di Ancona si è rivelato molto meno grave: le fiamme non hanno provocato alcuna vittima nè feriti. Stando a quanto riferito dal sindaco della città, Valeria Mancinelli, alla base del rogo non sembrano esserci problemi di inquinamento. Il primo cittadino ha comunque invitato la popolazione a limitare gli spostamenti.

Il Comune di Ancona chiude scuole e università e invita la cittadinanza a “limitare gli spostamenti”

La colonna di fumo è visibile anche a diversi chilometri di distanza e l’aria in città è praticamente irrespirabile. Anche per questo, il Comune di Ancona consiglia alla popolazione di tenere chiuse le finestre. Il Municipio ha poi confermato di aver chiuso in via precauzionale “tutte le scuole di ogni ordine e grado, le università, i parchi e gli impianti sportivi all’aperto, in attesa delle analisi e delle indicazioni delle autorità sanitarie, dell’Arpam e degli esiti dei sopralluoghi dei Vigili del fuoco”.

Le cause che hanno portato all’enorme incendio al porto di Ancona non sono state ancora rese note. Le forze dell’ordine e i Vigili del Fuoco stanno lavorando per capire cosa abbia scatenato le fiamme: nei prossimi giorni dovrebbero emergere ulteriori dettagli su questo incendio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Latest News

Juve, Pirlo chiude la porta a Suarez: “Passaporto difficile, non credo arriverà”

Ci ha pensato Andrea Pirlo a spazzare via anche gli ultimi dubbi su quale sarà il prossimo centravanti della...

LG Q31, l’azienda presenta il suo nuovo telefono “low-cost”: dettagli e prezzo

Cosa c'è di meglio che poter acquistare un telefono con buone specifiche tecniche ad un prezzo molto conveniente? Probabilmente nulla, ed è ciò che...

Il coronavirus ha fatto perdere molti posti di lavoro. Cala il tasso di occupazione

La pandemia di coronavirus ha causato tantissimi problemi, specialmente dal punto di vista economico. L'emergenza sanitaria e le conseguenti misure adottate dai vari governi...

Voli senza alcuna meta: l’idea di queste compagnie risolve molti problemi (non solo economici)

Con la diffusione della pandemia di coronavirus, anche il settore del turismo ha subito inevitabilmente un calo drastico. L'impossibilità di viaggiare durante il lockdown,...

Spagna, troppi casi a Madrid: la regione si prepara ad un nuovo lockdown

La pandemia di coronavirus non si arresta, e i governi europei cominciano a ragionare su un eventuale nuovo lockdown. Dopo le dichiarazioni rilasciate dal...

More Articles Like This