giovedì, Gennaio 21, 2021

Ipocondria o sintomi reali? Il Covid non aiuta…

Must Read

Cyberbullismo al tempo del Covid19

La tecnologia, ormai, è entrata a far parte della nostra quotidianità. Se utilizzata correttamente può rappresentare un vero e...

Patate semplici in padella: ricetta e procedimento

Patate semplici in padella. Per un contorno veloce, saporito e delicato. Adatto ad ogni secondo piatto. Alla carne bianca,...

Smart Working in pigiama? Ecco le conseguenze

Smart working. Il nuovo modo di lavorare oggi a causa delle Pandemia Covid 19. E' comodo, ci si rilassa,...

Ipocondria. Una particolare forma d’ansia che porta il soggetto affetto nella continua paura di ammalarsi in maniera seria e irreversibile. Le cause sono per la maggior e psicologiche. A volte si ha un particolare bisogno di affetto e di attenzione. Altre volte, molto spesso, gli adulti si portano dietro paure che sono state in un certo senso inculcate da bambini. In ogni caso è una malattia più o meno seria che va curata. Nella peggiore delle ipotesi anche “trattata” con medicine.

Ipocondria, cosa è successo in questo particolare periodo storico?

L’ipocondria è particolarmente presente in questo periodo storico caratterizzato dalla pandemia del Coronavirus. Centinaia i video e articoli che confermano questa tesi. Gente che litiga sui treni per “indossare la mascherina”, altri che chiamano i carabinieri perchè “il vicino non ha indossato correttamente la mascherina”. Peggio c’è il timore del passante che improvvisamente tossisce o starnutisce. Questo porta ad un distanziamento sociale psicologico prima che imposto dall’alto. Si ha paura, in generale di tutto e di tutti. Specialmente di ammalarsi in maniera seria di Covid 19, rischiare la vita o di trasmetterlo ai propri cari. Così se fino al giorno prima ci si abbracciava per salutarsi, ecco che un minuto dopo ci si tocca solo col gomito.

Ipocondria, cosa fare nella peggiore delle ipotesi?

Per forme leggere di ipocondria, la cura è relativamente semplice. Basta capire che ogni male può essere causato dalla mente, chiedere sempre riscontro al medico per dei particolari sintomi. Soprattutto evitare le cure fai da te. Nella peggiore delle ipotesi, la situazione è ben più critica. Un ipocondriaco vero potrebbe anche alla fine arrivare a chiudersi in casa precludendosi ogni contatto con gli altri o con l’esterno. In questo caso, si rende necessaria la visita di uno specialista. Peggio, proprio nei casi diciamo “seri” persino medicine contro l’ansia. Purtroppo è più comune di quanto si creda. Il coronavirus ha fatto venire fuori queste patologie quasi sotterrate. Seppellite al mondo, ma in effetti mai scomparse del tutto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Latest News

Cyberbullismo al tempo del Covid19

La tecnologia, ormai, è entrata a far parte della nostra quotidianità. Se utilizzata correttamente può rappresentare un vero e...

Patate semplici in padella: ricetta e procedimento

Patate semplici in padella. Per un contorno veloce, saporito e delicato. Adatto ad ogni secondo piatto. Alla carne bianca, rossa, al pesce. Piacciono ai...

Smart Working in pigiama? Ecco le conseguenze

Smart working. Il nuovo modo di lavorare oggi a causa delle Pandemia Covid 19. E' comodo, ci si rilassa, si evitano code e traffico....

Baci di dama… Buoni e belli fatti in casa!

Baci di dama. Teneri, dolci, squisiti pasticcini al gusto di cioccolata. O di qualunque altra cosa noi preferiamo. Dipende dal gusto personale. Sono perfetti...

Streaming a pagamento o cinema nelle sale?

Lo streaming a pagamento soppianterà il cinema nelle sale? Questa domanda, dalle implicazioni epocali per la settima arte, è di estrema attualità. Soprattutto ora...

More Articles Like This