venerdì, Gennaio 22, 2021

NBA, finale inedita: sarà Miami a sfidare i Lakers. Boston deve arrendersi

Must Read

Cyberbullismo al tempo del Covid19

La tecnologia, ormai, è entrata a far parte della nostra quotidianità. Se utilizzata correttamente può rappresentare un vero e...

Patate semplici in padella: ricetta e procedimento

Patate semplici in padella. Per un contorno veloce, saporito e delicato. Adatto ad ogni secondo piatto. Alla carne bianca,...

Smart Working in pigiama? Ecco le conseguenze

Smart working. Il nuovo modo di lavorare oggi a causa delle Pandemia Covid 19. E' comodo, ci si rilassa,...

La finale NBA 2020 è Los Angeles Lakers – Miami Heat. Finale inedita, visto che nella lunga storia della principale lega professionistica di pallacanestro statunitense non si erano mai affrontati i gialloviola e i rosso-giallo-neri nell’ultimo atto. LeBron e soci non si sono fatti spaventare dal momentaneo 3-1 contro Denver (che era riuscita a rimontare da questo risultato nei due turni precedenti, ndr) e hanno chiuso la pratica in gara 5, conquistando così la finale NBA dopo 10 anni dall’ultima volta.

Allora gli avversari dei losangelini furono i Boston Celtics, che invece stavolta hanno dovuto soccombere in finale di Conference contro i Miami Heat. Gara 6, che ha permesso a Miami di portarsi sul decisivo 4-2, è terminata 125-113, con la doppia doppia strepitosa di Adebayo (32 punti e 14 rimbalzi) e il solito importantissimo apporto di Jimmy Butler (22 punti e 8 assist).

Ma la vittoria di Miami non può essere descritta solo con i singoli giocatori. E’ la vittoria di un collettivo, progettato con grandissima lungimiranza ed esaltato dalla presenza dei leader giusti. Solo così sarebbe stato possibile superare un altro grande gruppo, quei Celtics che da anni hanno tutte le carte in regola per arrivare in fondo ma che devono accontentarsi solo degli applausi.

Los Angeles Lakers favoriti, ma il cammino dei Miami Heat è da anello

Non sono bastati i 26 punti di Jaylen Brown e i 24 punti (e gli 11 assist…) di un commovente Tatum per consentire a Boston di tornare a giocarsi quell’anello che manca ormai dal 2008, quando la franchigia del Massachusetts superò in finale proprio i Lakers. Il team losangelino è ovviamente favorito, perchè una squadra con LeBron James, Anthony Davis, Rajon Rondo e Dwight Howard parte inevitabilmente con i favori del pronostico.

Ma Miami non parte affatto battuta, e lo ha dimostrato durante tutti i playoff: quattro a zero ai Pacers, quattro a uno ai Bucks e ora 4-2 ai Celtics. Los Angeles è avvisata, non sarà una passeggiata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Latest News

Cyberbullismo al tempo del Covid19

La tecnologia, ormai, è entrata a far parte della nostra quotidianità. Se utilizzata correttamente può rappresentare un vero e...

Patate semplici in padella: ricetta e procedimento

Patate semplici in padella. Per un contorno veloce, saporito e delicato. Adatto ad ogni secondo piatto. Alla carne bianca, rossa, al pesce. Piacciono ai...

Smart Working in pigiama? Ecco le conseguenze

Smart working. Il nuovo modo di lavorare oggi a causa delle Pandemia Covid 19. E' comodo, ci si rilassa, si evitano code e traffico....

Baci di dama… Buoni e belli fatti in casa!

Baci di dama. Teneri, dolci, squisiti pasticcini al gusto di cioccolata. O di qualunque altra cosa noi preferiamo. Dipende dal gusto personale. Sono perfetti...

Streaming a pagamento o cinema nelle sale?

Lo streaming a pagamento soppianterà il cinema nelle sale? Questa domanda, dalle implicazioni epocali per la settima arte, è di estrema attualità. Soprattutto ora...

More Articles Like This