sabato, Ottobre 31, 2020

NBA, finale inedita: sarà Miami a sfidare i Lakers. Boston deve arrendersi

Must Read

Qualcomm lavora ad un suo gaming phone (con Snapdragon 875): l’aiuto arriva da Asus

Qualcomm sta lavorando ad un proprio gaming phone che potrebbe essere lanciato verso la fine del 2020. La gustosa...

Coronavirus, con la pandemia aumentano i guadagni dei “già miliardari”: in Italia sono 40

La pandemia di coronavirus ha fatto precipitare il PIL, ha comportato una forte perdita di posti di lavoro, ha...

Il turismo ferroviario riparte con i treni storici. Itinerari da sogno tra montagne e laghi

Il lockdown e più in generale l'emergenza sanitaria hanno inflitto un duro colpo al turismo e ai viaggi, specialmente...

La finale NBA 2020 è Los Angeles Lakers – Miami Heat. Finale inedita, visto che nella lunga storia della principale lega professionistica di pallacanestro statunitense non si erano mai affrontati i gialloviola e i rosso-giallo-neri nell’ultimo atto. LeBron e soci non si sono fatti spaventare dal momentaneo 3-1 contro Denver (che era riuscita a rimontare da questo risultato nei due turni precedenti, ndr) e hanno chiuso la pratica in gara 5, conquistando così la finale NBA dopo 10 anni dall’ultima volta.

Allora gli avversari dei losangelini furono i Boston Celtics, che invece stavolta hanno dovuto soccombere in finale di Conference contro i Miami Heat. Gara 6, che ha permesso a Miami di portarsi sul decisivo 4-2, è terminata 125-113, con la doppia doppia strepitosa di Adebayo (32 punti e 14 rimbalzi) e il solito importantissimo apporto di Jimmy Butler (22 punti e 8 assist).

Ma la vittoria di Miami non può essere descritta solo con i singoli giocatori. E’ la vittoria di un collettivo, progettato con grandissima lungimiranza ed esaltato dalla presenza dei leader giusti. Solo così sarebbe stato possibile superare un altro grande gruppo, quei Celtics che da anni hanno tutte le carte in regola per arrivare in fondo ma che devono accontentarsi solo degli applausi.

Los Angeles Lakers favoriti, ma il cammino dei Miami Heat è da anello

Non sono bastati i 26 punti di Jaylen Brown e i 24 punti (e gli 11 assist…) di un commovente Tatum per consentire a Boston di tornare a giocarsi quell’anello che manca ormai dal 2008, quando la franchigia del Massachusetts superò in finale proprio i Lakers. Il team losangelino è ovviamente favorito, perchè una squadra con LeBron James, Anthony Davis, Rajon Rondo e Dwight Howard parte inevitabilmente con i favori del pronostico.

Ma Miami non parte affatto battuta, e lo ha dimostrato durante tutti i playoff: quattro a zero ai Pacers, quattro a uno ai Bucks e ora 4-2 ai Celtics. Los Angeles è avvisata, non sarà una passeggiata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Latest News

Qualcomm lavora ad un suo gaming phone (con Snapdragon 875): l’aiuto arriva da Asus

Qualcomm sta lavorando ad un proprio gaming phone che potrebbe essere lanciato verso la fine del 2020. La gustosa...

Coronavirus, con la pandemia aumentano i guadagni dei “già miliardari”: in Italia sono 40

La pandemia di coronavirus ha fatto precipitare il PIL, ha comportato una forte perdita di posti di lavoro, ha fatto scendere molto il reddito...

Il turismo ferroviario riparte con i treni storici. Itinerari da sogno tra montagne e laghi

Il lockdown e più in generale l'emergenza sanitaria hanno inflitto un duro colpo al turismo e ai viaggi, specialmente quelli internazionali. Anche il turismo...

Coronavirus, mascherina obbligatoria anche all’aperto. Le multe vanno da 400 a 1.000 euro

Da questo momento in poi la mascherina diventa obbligatoria non solo nei luoghi chiusi, ma anche all'aperto, fatte salve alcune eccezioni. E' questa la...

NBA, Lakers sul 3-1: Miami lotta ma cede 102-96, LeBron vede il suo quarto titolo

Manca solo l'ultimo passo, l'ultimo tassello ai Los Angeles Lakers per tornare di nuovo sul tetto del mondo, dieci anni dopo l'ultima volta. In...

More Articles Like This