Friday, June 11, 2021

Aumento contagi, De Luca non fa sconti: “Ultima ordinanza, poi chiudo tutto”

Must Read

10 frasi della buonanotte da dedicare al tuo amore

Trovare frasi della buonanotte da dedicare alla persona che ami è un modo per dimostrare che la pensi, anche...

Patate semplici in padella: ricetta e procedimento

Patate semplici in padella. Per un contorno veloce, saporito e delicato. Adatto ad ogni secondo piatto. Alla carne bianca,...

Smart Working in pigiama? Ecco le conseguenze

Smart working. Il nuovo modo di lavorare oggi a causa delle Pandemia Covid 19. E' comodo, ci si rilassa,...

Mentre nei vari Paesi europei vengono nuovamente applicate misure fortemente restrittive in alcune zone, come i lockdown territoriali nel nord dell’Inghilterra e nell’area della provincia di Madrid, in Italia la situazione contagi non sembra ancora essere così grave da portare a scelte drastiche.

Non è di questo avviso il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, confermato presidente dopo la vittoria alle elezioni regionali di domenica 20 e lunedì 21 settembre. Intervenuto durante il programma “Porta a Porta”, condotto da Bruno Vespa su Rai Uno, De Luca ha spiegato nel dettaglio i contenuti della sua nuova ordinanza, precisando che si tratta della penultima decisione “prima di chiudere tutto”.

De Luca si è detto molto preoccupato per la cosiddetta “seconda ondata” della pandemia di coronavirus, che starebbe interessando già l’area del napoletano e del casertano.

Le novità dell’ordinanza: massimo 20 persone alle feste e stop alla movida

“Sono molto allarmato, credo che dobbiamo aprire gli occhi e dire con chiarezza ai cittadini che siamo già nella seconda ondata dell’epidemia – le parole del riconfermato Presidente – Ricordo che la Campania è la Regione che ha la più alta densità abitativa d’Italia e il 60% dei positivi oggi sono nelle Asl Napoli 1 e 2 e a Caserta cioé quelle a maggiore congestione abitativa”.

Tra le peculiarità di questa nuova ordinanza della Regione Campania c’è il divieto di assembramento per più di venti persone alle feste e lo stop alla movida, con il divieto di vendere alcolici da asporto dopo le 22.

Vincenzo De Luca si è poi soffermato anche sulla riapertura delle scuole, dove i controlli sarebbero carenti, con assembramenti sia all’ingresso che all’uscita. “Se vogliamo convivere per altri dieci mesi con il Covid-19, perché se ci va bene tra dieci mesi avremo il vaccino – ha aggiunto il Governatore campano – il sistema di controllo del territorio deve essere rigoroso e capillare”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Latest News

10 frasi della buonanotte da dedicare al tuo amore

Trovare frasi della buonanotte da dedicare alla persona che ami è un modo per dimostrare che la pensi, anche...

Patate semplici in padella: ricetta e procedimento

Patate semplici in padella. Per un contorno veloce, saporito e delicato. Adatto ad ogni secondo piatto. Alla carne bianca, rossa, al pesce. Piacciono ai...

Smart Working in pigiama? Ecco le conseguenze

Smart working. Il nuovo modo di lavorare oggi a causa delle Pandemia Covid 19. E' comodo, ci si rilassa, si evitano code e traffico....

Baci di dama… Buoni e belli fatti in casa!

Baci di dama. Teneri, dolci, squisiti pasticcini al gusto di cioccolata. O di qualunque altra cosa noi preferiamo. Dipende dal gusto personale. Sono perfetti...

Streaming a pagamento o cinema nelle sale?

Lo streaming a pagamento soppianterà il cinema nelle sale? Questa domanda, dalle implicazioni epocali per la settima arte, è di estrema attualità. Soprattutto ora...

More Articles Like This