venerdì, Ottobre 30, 2020

Il dibattito Trump Biden. Cartina “tornasole” della decadenza della democrazia americana

Must Read

Qualcomm lavora ad un suo gaming phone (con Snapdragon 875): l’aiuto arriva da Asus

Qualcomm sta lavorando ad un proprio gaming phone che potrebbe essere lanciato verso la fine del 2020. La gustosa...

Coronavirus, con la pandemia aumentano i guadagni dei “già miliardari”: in Italia sono 40

La pandemia di coronavirus ha fatto precipitare il PIL, ha comportato una forte perdita di posti di lavoro, ha...

Il turismo ferroviario riparte con i treni storici. Itinerari da sogno tra montagne e laghi

Il lockdown e più in generale l'emergenza sanitaria hanno inflitto un duro colpo al turismo e ai viaggi, specialmente...

Il primo dibattito presidenziale è la rappresentazione sconfortante di cosa succede quando si salta ogni regola. Si superano tutti i confini di quello che definiamo democrazia. Il primo dibattito Trump – Biden di sicuro dice molto sulla salute della democrazia in America. Su cosa succede quando uno dei contendenti porta il dibattito su un campo impraticabile per l’altro contendente. Nonostante ci fossero delle regole approvate da entrambi i candidati, Il Presidente Trump non ha mai fatto parlare né il rivale né il conduttore.

Dibattito Trump-Biden. Ecco cos’è successo

Trump si comportò così anche quattro anni fa. Tuttavia è evidente che, rispetto a alla Clinton, Biden non sia riuscito a fermare questa massa di menzogne ed invenzioni propinate dal rivale Presidente. A questo punto non si sa se convenga al candidato democratico di partecipare ai prossimi dibattiti. Uno dei motivi che hanno determinato la vittoria di Trump è stato portare in primo piano il mondo dei social rispetto ai media tradizionali. Questo, insieme ad un atteggiamento aggressivo volto ad annullare il contraddittorio con ogni rivale. Tutta la campagna mediatica sui social è stata portata avanti ad arte per creare vantaggio a Trump nella scorsa campagna elettorale. È una problematica che accomuna tutto il mondo occidentale, dove una buona parte della popolazione è disposta a credere a qualsiasi cosa. Dove non contano più gli schieramenti politici, ma la capacità di prevaricare la razionalità della gente e far credere loro quello che si vuole a proprio esclusivo vantaggio politico. Se poi queste teorie vengono smontate dagli stessi media giudicati colpevoli o complici, si corre il rischio che il messaggio diventi sempre più potente a prescindere se abbia o meno solide basi di verità. Succede anche da noi. Bisognerà vedere ora come Trump uscirà dalle urne, se riuscirà a reiterare il suo “gioco” in maniera vincente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Latest News

Qualcomm lavora ad un suo gaming phone (con Snapdragon 875): l’aiuto arriva da Asus

Qualcomm sta lavorando ad un proprio gaming phone che potrebbe essere lanciato verso la fine del 2020. La gustosa...

Coronavirus, con la pandemia aumentano i guadagni dei “già miliardari”: in Italia sono 40

La pandemia di coronavirus ha fatto precipitare il PIL, ha comportato una forte perdita di posti di lavoro, ha fatto scendere molto il reddito...

Il turismo ferroviario riparte con i treni storici. Itinerari da sogno tra montagne e laghi

Il lockdown e più in generale l'emergenza sanitaria hanno inflitto un duro colpo al turismo e ai viaggi, specialmente quelli internazionali. Anche il turismo...

Coronavirus, mascherina obbligatoria anche all’aperto. Le multe vanno da 400 a 1.000 euro

Da questo momento in poi la mascherina diventa obbligatoria non solo nei luoghi chiusi, ma anche all'aperto, fatte salve alcune eccezioni. E' questa la...

NBA, Lakers sul 3-1: Miami lotta ma cede 102-96, LeBron vede il suo quarto titolo

Manca solo l'ultimo passo, l'ultimo tassello ai Los Angeles Lakers per tornare di nuovo sul tetto del mondo, dieci anni dopo l'ultima volta. In...

More Articles Like This