sabato, Gennaio 16, 2021

Coronavirus, come convivere con un contagiato?

Must Read

Cyberbullismo al tempo del Covid19

La tecnologia, ormai, è entrata a far parte della nostra quotidianità. Se utilizzata correttamente può rappresentare un vero e...

Patate semplici in padella: ricetta e procedimento

Patate semplici in padella. Per un contorno veloce, saporito e delicato. Adatto ad ogni secondo piatto. Alla carne bianca,...

Smart Working in pigiama? Ecco le conseguenze

Smart working. Il nuovo modo di lavorare oggi a causa delle Pandemia Covid 19. E' comodo, ci si rilassa,...

Il Coronavirus ormai è l’argomento rilevante di questi mesi. Soprattutto da quando i casi stanno cominciando a risalire a dismisura in tutta Italia. La Campania, purtroppo, ad oggi resta la regione col più alto numero di contagiati. Stiamo parlando di oltre 400 nuovi casi al giorno. Ma la domanda che ci si potrebbe porre in tal senso è: come convivere con una persona positiva al Covid 19? In prima battuta si potrebbe valutare l’ipotesi di portarla in un centro specializzato. Ancora non sono molto ben “distribuiti”sulla penisola. In molti casi gli stessi medici li sconsigliano. Meglio lasciarli in casa, consigliamo in isolamento, seguendo alcune semplici e importantissime regole

Coronavirus e “convivenza”. Come fare?

Dunque come convivere con un malato affetto da Coronavirus? In questo ci da una risposta esaustiva il professor Carlo Signorelli docente di Igiene e sanità pubblica all’Università di Parma e all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Dunque prima di tutto sarebbe opportuno isolare in casa la persona, anche con bagno privato. Naturalmente tutti gli ambienti andranno disinfettati con detergenti a base alcolica. Soprattutto gli altri membri della famiglia dovranno lavarsi spesso le mani. Ovviamente indossare, in caso di minimo contatto col paziente, la mascherina. Se non fosse possibile lasciare “fuori portata” il malato, allora resta necessario disinfettare e arieggiare tutte le stanze. Soprattutto quelle frequentati dal paziente. Inoltre bisognerà pulire, più volte al giorno, gli ambienti comuni. In particolare i bagni. Dovranno essere tenuti sempre aperti, anche con una piccola presa d’aria. I soggetti che frequenteranno la toilette, dovranno essere muniti costantemente da mascherina. Inoltre, le posate dovranno essere sterilizzate e disinfettate con un detersivo a base alcolica. Necessario comunque mantenere le distanze. Anche per pranzo o cena. Meglio che il paziente affetto da Coronavirus consumi i pasti in isolamento o in una stanza a parte. Questo perchè, naturalmente,sarà costretto a togliere la mascherina per mangiare. Inoltre dovranno essere cambiate quotidianamente lenzuola, eventuali coperture e federe. Dovranno essere prese con accortezza, con particolari guanti monouso. Inoltre bisognerà aggiungere un disinfettante in lavatrice al lavaggio. Importane anche dopo lavati, lasciarli all’aria aperta quanto più possibile. Stessa cosa per gli indumenti indossati dal malato. Che sia asintomatico o no.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Latest News

Cyberbullismo al tempo del Covid19

La tecnologia, ormai, è entrata a far parte della nostra quotidianità. Se utilizzata correttamente può rappresentare un vero e...

Patate semplici in padella: ricetta e procedimento

Patate semplici in padella. Per un contorno veloce, saporito e delicato. Adatto ad ogni secondo piatto. Alla carne bianca, rossa, al pesce. Piacciono ai...

Smart Working in pigiama? Ecco le conseguenze

Smart working. Il nuovo modo di lavorare oggi a causa delle Pandemia Covid 19. E' comodo, ci si rilassa, si evitano code e traffico....

Baci di dama… Buoni e belli fatti in casa!

Baci di dama. Teneri, dolci, squisiti pasticcini al gusto di cioccolata. O di qualunque altra cosa noi preferiamo. Dipende dal gusto personale. Sono perfetti...

Streaming a pagamento o cinema nelle sale?

Lo streaming a pagamento soppianterà il cinema nelle sale? Questa domanda, dalle implicazioni epocali per la settima arte, è di estrema attualità. Soprattutto ora...

More Articles Like This