sabato, Ottobre 31, 2020

Coronavirus, il nuovo DPCM slitta di una settimana. Mascherine già obbligatorie all’aperto

Must Read

Qualcomm lavora ad un suo gaming phone (con Snapdragon 875): l’aiuto arriva da Asus

Qualcomm sta lavorando ad un proprio gaming phone che potrebbe essere lanciato verso la fine del 2020. La gustosa...

Coronavirus, con la pandemia aumentano i guadagni dei “già miliardari”: in Italia sono 40

La pandemia di coronavirus ha fatto precipitare il PIL, ha comportato una forte perdita di posti di lavoro, ha...

Il turismo ferroviario riparte con i treni storici. Itinerari da sogno tra montagne e laghi

Il lockdown e più in generale l'emergenza sanitaria hanno inflitto un duro colpo al turismo e ai viaggi, specialmente...

Il nuovo DPCM con le norme anti-Covid, atteso per la giornata di oggi, è stato rinviato di una settimana, o almeno questo è quanto trapelato finora dai corridoi di Palazzo Chigi. La giornata di ieri sembra aver portato a questa decisione da parte del governo, che contemporaneamente proroga il precedente decreto per un’altra settimana, in modo tale da non incappare in un vuoto normativo.

Ma come mai l’esecutivo ha deciso di concedersi un’altra settimana di tempo prima di varare il nuovo DPCM? Prima di tutto per una questione di tempistiche, dato che per rendere effettivo il decreto è necessario prorogare lo stato di emergenza, che verrà fatto oggi ma che avrà pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale non prima di domani.

Dato che lo stato di emergenza avrà valore fino al 31 gennaio 2021, il governo potrà tranquillamente emanare un decreto con scadenza più lunga. Inoltre, con questo rinvio si può anche guadagnare tempo, monitorando con attenzione l’andamento dei contagi da coronavirus, con la curva che ha ripreso a salire nelle ultime settimane e che inevitabilmente crea non poche preoccupazioni.

Gli eventuali interventi restrittivi verranno concordati con le Regioni

In caso di necessità, il governo potrebbe decidere di introdurre anche misure fortemente restrittive, come la chiusura di bar e ristoranti entro le 23, che era stata scongiurata proprio ieri ma che potrebbe tornare attuale se la pandemia dovesse presentare numeri ancora più alti rispetto a quelli odierni. Va comunque precisato che gli interventi restrittivi verrebbero concordati con le Regioni.

Nel frattempo, una novità entra comunque in vigore, ed è quella che riguarda l’obbligo delle mascherine protettive anche all’aperto, naturalmente fatte salve le situazioni di buon senso. In questo modo la popolazione italiana può già abituarsi alla nuova misura in questa settimana, indispensabile per frenare i contagi assieme ovviamente al rispetto del distanziamento sociale e all’accurata igiene personale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Latest News

Qualcomm lavora ad un suo gaming phone (con Snapdragon 875): l’aiuto arriva da Asus

Qualcomm sta lavorando ad un proprio gaming phone che potrebbe essere lanciato verso la fine del 2020. La gustosa...

Coronavirus, con la pandemia aumentano i guadagni dei “già miliardari”: in Italia sono 40

La pandemia di coronavirus ha fatto precipitare il PIL, ha comportato una forte perdita di posti di lavoro, ha fatto scendere molto il reddito...

Il turismo ferroviario riparte con i treni storici. Itinerari da sogno tra montagne e laghi

Il lockdown e più in generale l'emergenza sanitaria hanno inflitto un duro colpo al turismo e ai viaggi, specialmente quelli internazionali. Anche il turismo...

Coronavirus, mascherina obbligatoria anche all’aperto. Le multe vanno da 400 a 1.000 euro

Da questo momento in poi la mascherina diventa obbligatoria non solo nei luoghi chiusi, ma anche all'aperto, fatte salve alcune eccezioni. E' questa la...

NBA, Lakers sul 3-1: Miami lotta ma cede 102-96, LeBron vede il suo quarto titolo

Manca solo l'ultimo passo, l'ultimo tassello ai Los Angeles Lakers per tornare di nuovo sul tetto del mondo, dieci anni dopo l'ultima volta. In...

More Articles Like This